Telefono 055217479

info@acquifera.org



Blog

a Department of Chemical and Geological Sciences, University of Cagliari, Cittadella Universitaria di Monserrato – Blocco A – Stanza R56 S.P. Monserrato-Sestu, km 0.700 09042 Monserrato Cagliari, Italy, e- mail: ghiglieri@unica.it b Desertification Research Centre (NRD), University of Sassari, Viale Italia, 07100 Sassari, Italy. INTRODUCTION Among so much literature that addresses issues related to water, we like to start as did the philosopher M. Risse (Risse, 2014) “Thousands have lived without love, not one without water,” so Auden finished his poem “First Things First.” We find also a great interest on the global debate and narratives concerning water scarcity, water crises and water resource management. As well the various position on water ranging from those viewing water as an economic good to those viewing water as a human right. Sometimes it seems that the debates risk obscuring the cultural, social and...

Organizzatori: Water Right Foundation, Acquifera ONLUS, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali (DAGRI) – Water Harvesting Lab, Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale (DICEA) e Dipartimento di Architettura (DIDA) dell’Università degli Studi di Firenze, Enti Patrocinanti: Publiacqua - Centre for Microclimate Management - International Association of Hydrogeologists - Italian Chapter (IAH – Italy) - Burdon Groundwater Network for International Development of the International Association of Hydrogeologists (IAH-BGID) - Associazione Italiana di Ingegneria Agraria (AIIA) - Associazione Italiana Ingegneri Ambiente e Territorio (AIAT). Comitato Organizzatore Giancarlo Ceccanti (Acquifera ONLUS) Giulio Castelli (DAGRI) Elena Bresci (DAGRI) Enrica Caporali (DICEA) Tommaso Pacetti (DICEA) Vincenzo Striano (Water Right Foundation) Martedì 14 Maggio si è tenuta presso la Scuola di Agraria dell’Università di Firenze la conferenza "Gestione sostenibile delle risorse idriche sotterranee per le zone aride: esperienze...

Cochabamba. Al via la fase operativa del Progetto GIRCH (Gestión Integral del Recurso Hídrico en la Comunidad de Huañuma), proposto da Acquifera e Geologia Senza Frontiere in partenariato con l'organizzazione locale Aynisuyu e finanziato dall'8x1000 della Tavola Valdese. Un percorso cominciato nell'inverno del 2017, con una missione conoscitiva nell'ampia valle del Municipio di Vila Vila, a 4 ore dalla bella e popolosa Cochabamba, per...

Photo credits: Matteo Anaclerio, title credits: Tommaso Pacetti During my BSc, MSc and then PhD studies, I was (luckily) exposed to the concept of “Appropriate Technologies”, namely technological choices and applications that are small-scale, decentralized, labor-intensive, energy-efficient, environmentally sound, and locally autonomous (Hazeltibe and Bull, 1999, as cited on wikipedia.org). One may naturally think about “naif” technologies, made by natural, rather than local...

Terza liceo. Lezione di filosofia. “Oggi parleremo di Talete”, dico. “Riferisce Aristotele che secondo Talete il principio di tutte le cose è l’acqua. Aristotele commenta poi questa idea sostenendo che forse Talete pensa così perché vede che ‘il nutrimento di tutte le cose è umido … e anche perché i semi di tutte le cose...

Dalle comunità locali alle sedi internazionali: il ruolo delle donne                                 Alla domanda su cosa vogliono realizzare nei prossimi anni per la comunità e come vorrebbero farlo, le donne di Ntandweni rispondono: una “casa delle donne”, avere un edificio sicuro dove potersi riunire e scambiare consigli di ogni tipo. E’ ancora Mumbala a prendere la parola, incoraggiata...

Una volta, in Ogaden, raggiunsi la piattura arida di Garoweyne, dopo due giorni di marcia. Sotto l’unico albero (Acacia tortilis) vidi spuntare sbuffi di polvere. Dentro un buco profondo 6 metri c’era un omino intento a tirar su terra con un piccone fatto a mano, una paletta e un secchio come unici utensili. «Sto scavando...

Viaggiando sui sentieri, sulle strade rosse, nel bush, sulle rare strade asfaltate che portano ai villaggi dei paesi africani, soprattutto dell’Africa sub Sahariana, si rimane colpiti dalla quantità di persone in movimento. Gli uomini spesso si muovono su biciclette cariche di ogni genere di masserizie, talvolta portano altre persone, vecchi, bambini, adulti, sulla canna o...