Telefono 0559336400

info@acquifera.org

ENG

ESP

Blog

Acquifera Onlus / New Project  / Cooperazione della Regione Toscana

Cooperazione della Regione Toscana

Il sistema toscano si è dotato da tempo di strumenti che permettano di condividere strategie e percorsi intrapresi; i tavoli di area geografica rappresentano uno degli strumenti di lavoro su specifiche priorità tematiche.

Il miglioramento della gestione delle risorse idriche e dell’accesso all’acqua è una delle priorità sostenute dalla Cooperazione toscana in Africa che ha avviato iniziative volte a migliorare le condizioni di accesso e le capacità di gestione della risorsa idrica da parte delle popolazioni di vari paesi africani.

Considerando che le risorse idriche sono spesso insufficienti e di cattiva qualità anche e soprattutto per una utilizzazione non corretta, non razionale e non condivisa, la strategia è finalizzata a rafforzare le capacità delle organizzazioni coinvolte e delle strutture pubbliche per l’utilizzazione di metodologie condivise e partecipate che favoriscano l’impiego di tecniche e pratiche a basso impatto ambientale, a basso costo e facilmente sfruttabili dai beneficiari.

Nel giugno 2020 la Regione Toscana ha approvato il progetto “Potenziamento dei servizi sanitari offerti dall’ East Pokot Medical Center”, in Kenya, per le annualità 2021-23. Il progetto, finanziato dalla Cooperazione Sanitaria Internazionale della Regione, attraverso il Centro di Salute Globale, si propone di Garantire il diritto alla salute agli abitanti dell’area rurale della Contea di Baringo, con particolare attenzione ai gruppi più vulnerabili (come le donne e  i bambini) attraverso la realizzazione di un sistema di  approvvigionamento idrico per la clinica di salute materno-infantile di Barpello e Kositei, che da anni soffrono di scarsità idrica e insalubrità delle fonti, in coordinamento con la ONG locale Somirenec.

Grazie ai partenariati con l’AUSL Toscana Centro e con Energia per lo Sviluppo Onlus, l’aspetto tecnico idrologico e quello sanitario si incontrano per garantire un accesso alla salute universale e di qualità.

Qui il REPORT NARRATIVO della prima missione, realizzata nell’Ottobre 2021.

 

No Comments

Post a Comment